Staminali da midollo osseo e ricostruzione del legamento crociato anteriore

0
256

Ricercatori statunitensi hanno dedicato uno studio al concentrato di midollo osseo come strumento per favorire l’esito positivo di interventi di ricostruzione del legamento crociato anteriore con allograft osso-tendine-osso rotuleo (BTB).
Coinvolti il Dipartimento di Medicina dello Sport del Midwest Orthopaedics at Rush di Chicago, il Dipartimento di Chirurgia Ortopedica del Massachusetts General Hospital di Boston e il Dipartimento di Radiologia dell’Università della California di San Diego.
Gli autori hanno allestito e condotto uno studio in doppio cieco, randomizzato controllato, per verificare se il concentrato di cellule staminali ottenute dalla cresta iliaca dei pazienti supporti un rimodellamento del legamento leso.

Gli 80 pazienti osservati sono stati divisi in due gruppi: nel gruppo studio sono stati iniettati 2,5 ml di concentrato a livello dell’allograft inserito, mentre nel gruppo di controllo è stata effettuata solo una piccola incisione a livello della cresta iliaca per simulare l’asportazione di midollo osseo. Entrambi i gruppi sono poi stati sottoposti, a 3 e 9 mesi dall’intervento, a risonanza magnetica per determinare il rapporto d’intensità del segnale (SIR) dell’innesto del legamento crociato anteriore riparato per verificare la presenza di attività metabolica o meno: questa è risultata essere maggiore nel gruppo di controllo a 3 mesi dall’intervento, soprattutto nel terzo inferiore dell’allograft.
Ciò suggerisce un incremento nell’attività metabolica del distretto e un rimodellamento, il che potrebbe essere indice di un’accelerata ligamentizzazione.
Gli autori hanno inoltre valutato l’International Knee Documentation Committee (IKDC) score per determinare la funzionalità del ginocchio. Questo nei 9 mesi di follow-up è risultato essere decisamente maggiore nei pazienti del gruppo di studio rispetto al controllo: rispettivamente 81.6±10.5 contro 74.6±14.2.
Tuttavia, lo studio evidenzia anche uno scarso significato clinico degli esiti, almeno a questo punto della sperimentazione: i due gruppi non differivano per MCID (Minimal Clinically Important Difference).

L’uso di concentrati di cellule staminali, con PRP o meno, è studiato da più gruppi di ricerca; questi sembrano infatti capaci di ridurre gli stati infiammatori, anche conseguenti a intervento chirurgico, e di ripristinare la naturale capacità di autoguarigione del corpo umano. Tuttavia, sebbene numerosi specialisti reputino questi preparati utili in campo ortopedico, occorrono evidenze chiare rispetto all’utilità, al costo/beneficio e alle modalità e indicazioni di trattamento. Al momento, almeno in Italia, questi concentrati vengono usati per lo più laddove i trattamenti più tradizionali non ottengono risultati positivi, per esempio per la gestione del dolore articolare da artrosi/artrite, e in alcuni ambiti chirurgici, simili a quelli rappresentati nello studio raccontato.

La ricostruzione del legamento crociato anteriore è un tipico intervento ortopedico, con oltre 200.000 interventi l’anno eseguiti in Europa e un tasso di crescita del 10% circa. Non solo: i tassi di recidiva sono alti, per cui è essenziale individuare strumenti che consentano una guarigione certa e duratura nel tempo. Tra i più esposti all’infortunio dei legamenti del ginocchio, in particolare il crociato anteriore, ci sono i calciatori, non solo professionisti ma anche amatoriali e agonisti. Anche se questo genere di lesioni è facilmente riparabile, vi sono dei costi a carico del SSN e dei pazienti; per questo nel 2020 la SIOT aveva ricordato l’importanza di porre in atto pratiche di prevenzione basate sul rinforzo muscolare degli arti inferiori e su un programma di allungamento muscolare.

(Lo studio: Forsythe B, Chahla J, Korrapati A, Lavoie-Gagne O, Forlenza E, Diaz CC, Chung CB, Bae WC, Bach BR, Cole B, Yanke AB, Verma NN. Bone Marrow Aspirate Concentrate Augmentation may Accelerate Allograft Ligamentization in Anterior Cruciate Ligament Reconstruction: A Double Blinded Randomized Controlled Trial. Arthroscopy. 2022 Jan 15:S0749-8063(22)00013-5. doi: 10.1016/j.arthro.2022.01.010. Epub ahead of print. PMID: 35042007)

Stefania Somaré