Corso ECM 2024 di Ortopedici&Sanitari: statica e dinamica degli arti inferiori

99

Il corso ECM FAD 2024 di Ortopedici&Sanitari si compone di otto moduli ed è dedicato a “Statica e dinamica degli arti inferiori. Un approccio olistico alle complesse interazioni fra vasi e postura”.
Il corso si propone come guida verso più completa visione interdisciplinare del paziente vascolare e dà diritto a 24 crediti formativi.

È partito a febbraio ma è disponibile per tutto il 2024 grazie ai suoi otto moduli, per sedici ore complessivein html e pdf scaricabili da ecm.accademiatn.it il corso di formazione continua “Statica e dinamica degli arti inferiori. Un approccio olistico alle complesse interazioni fra vasi e postura”.

Guido Arpaia, specialista in Ematologia Generale e Angiologia Medica, già direttore di Medicina Interna presso l’Azienda Sociosanitaria Territoriale Brianza

Responsabile scientifico e tutor del progetto è il dott. Guido Arpaia, specialista in Ematologia Generale e Angiologia Medica e già direttore della Medicina Interna presso l’Azienda Sociosanitaria Territoriale Brianza.

Il razionale che sottende al progetto è che le malattie vascolari rappresentano tutt’ora la prima causa di morbilità nella popolazione generale e non devono mai essere considerate come situazione confinata al sistema interessato. Sono piuttosto da intendersi come espressione di complesse interazioni locali e possibili indicatori di patologie sistemiche e a rischio, date le complicanze potenzialmente gravi se non fatali.

Esempi in tal senso vengono dalle arteriopatie o dalle eventuali complicanze invalidanti di una cattiva gestione dell’insufficienza venosa cronica o, ancora, dal tardivo inquadramento di un linfedema evoluto. Né può essere trascurata, per un’efficace lettura del quadro complessivo, la frequente presenza di comorbilità, a complicare di molto la situazione.

Quanto agli obiettivi, le lezioni puntano a tracciare ed evidenziare il legame esistente fra patologie vascolari degli arti inferiori e apparato muscoloscheletrico, con tutte le relative problematiche posturali, tenendo conto della possibile influenza di fattori connessi agli stili di vita come il peso. Traguardo finale è dare agli specialisti e, più in generale, agli operatori sanitari interessati strumenti per affrontare i temi di loro diretta competenza in un’ottica olistica, a 360 gradi.

Il programma del corso

Il corso ECM “Statica e dinamica degli arti inferiori. Un approccio olistico alle complesse interazioni fra vasi e postura” risponde ai requisiti dell’obiettivo formativo numero 10: Epidemiologia, prevenzione e promozione della salute, diagnostica e tossicologia con acquisizione di nozioni tecnico-professionali. Dà diritto a 24 crediti ed è aperto sino al 31 dicembre del 2024. È articolato in otto moduli per una durata totale di 16 ore di lezione secondo il programma che segue.

Modulo didattico 1 – Il piede vascolare: arterie, vene e linfatici (autore: Guido Arpaia)

Modulo didattico 2 – L’insufficienza venosa cronica (autore: Guido Arpaia); prima parte: Anatomia, fisiologia e fisiopatologia dell’IVC, quadri clinici; seconda parte: diagnosi clinica e strumentale, classificazione (CEAP), terapia medica (farmacologica, termale e compressiva).

Modulo didattico 3 – Patologie del sistema circolatorio: le malattie delle arterie (autore: Guido Arpaia)

Modulo didattico 4 – Il linfedema (autore: Rinaldo Caldirola)

Modulo didattico 5 – Diagnosi differenziale degli edemi degli arti inferiori (autore: Guido Arpaia)

Modulo didattico 6 – I problemi posturali e il coinvolgimento del piede (autore: Andrea Lauria)

Modulo didattico 7 – Le manifestazioni delle problematiche muscolo-scheletriche del piede (autore: Giuseppe Castoldi)

Modulo didattico 8 – Il piede diabetico: complicanza delle complicanze della malattia (autore: Veronica Vilei)