Anche se l’uso di plantari con cuneo laterale non ha mostrato effetti significativi sulla riduzione del dolore al ginocchio in pazienti con osteoartrosi mediale, un team di ricerca di Manchester (UK) ha voluto verificare se l’impatto cambia in pazienti preselezionati (Felson DT, Parkes M, Carter S, Liu A, Callaghan MJ, Hodgson R, Bowes M, Jones RK. The Efficacy of a Lateral Wedge Insole for Painful Medial Knee Osteoarthritis After Prescreening: A Randomized Clinical Trial. Arthritis Rheumatol. 2019 Jun;71(6):908-915. doi: 10.1002/art.40808. Epub 2019 Apr 8. PMID: 30615299; PMCID: PMC6536343).

In particolare, partendo dall’evidenza che questo tipo di ausilio aumenta il carico a livello della rotula, gli autori hanno escluso dallo studio i pazienti con osteoartrosi alla rotula.
Esclusi anche i pazienti con dolore non troppo accentuato, minore di 4 punti su 10, e coloro sui quali i plantari con cuneo laterale portano a una riduzione del momento di adduzione del ginocchio inferiore al 2%, se confrontato con quello generato dall’uso delle calzature senza plantari o con plantari neutri.

Una volta stabiliti i criteri di esclusione, gli autori hanno diviso i 62 pazienti rimasti in due gruppi: uno trattato con plantari neutri e l’altro con plantari con cuneo laterale.
Il periodo di indossamento è stato di 8 settimane, con un intervallo di altre 8 settimane.
I risultati sono interessanti: a quanto pare, infatti, le solette con cuneo laterale sono efficaci nel ridurre il dolore in questa sottopopolazione di pazienti con osteoartrosi di ginocchio. Tuttavia, il significato clinico dell’intervento risulta essere significativo solo su una minoranza di pazienti.
Secondo gli autori è quindi necessario affinare ulteriormente i criteri di selezione.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here