La vita media di un’AFO (ortesi gamba-piede) è spesso determinata dalle caratteristiche della sua articolazione, componente essenziale perché contribuisce a ridurre lo stress della caviglia, ne migliora la stabilità nel passo e, allo stesso tempo, minimizza la fatica.

Uno studio coreano, condotto dal Dipartimento di Ingegneria Meccanica della Inha University, ha presentato un modello di articolazione per AFO compatto, basato su un ingranaggio a vite senza fine con controparti in acciaio e ottone (Serrao P, Dhimole VK, Cho C. Effect of Ankle Torque on the Ankle-Foot Orthosis Joint Design Sustainability. Materials (Basel). 2021 May 31;14(11):2975. doi: 10.3390/ma14112975. PMID: 34072797).
Caratteristica fondamentale di questo meccanismo è la sua capacità di trasferire la coppia in una sola volta, che ne permette la compattezza.
Inoltre, una forte forza di frizione permette al sistema di prevenire il backdrive, di fatto favorendo il recupero del piede cadente.

Il nuovo elemento è stato testato dagli autori con un’analisi finita non lineare per verificarne la tenuta al massimo della coppia durante una camminata normale. I risultati indicano che i livelli di stress cui viene sottoposto rientrano in quelli previsti dal progetto. Occorre però utilizzare acciaio di alta qualità per la sua realizzazione, dal momento che la maggior parte dello stress cui è sottoposto un AFO cade proprio su questa struttura.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here