Una protesi anfibia per il nuoto

0
166

L’amputazione di un arto può indurre la persona che l’ha subita a rinunciare allo sport.
Lo sport ideale per queste persone sarebbe il nuoto, ma non esistono protesi standard a prezzi accessibili che facilitino l’ingresso in acqua.

Una recente meta-analisi ha evidenziato che i costi per una protesi trans-tibiale sono compresi tra 500.000 dollari e 1,8 milioni di dollari a persona, costi che pochi possono sostenere.

Nel 2017 è stata creata FIN, una protesi anfibia stampata in 3D che rende facile l’ingresso in piscina a un soggetto amputato e non si oppone al nuoto.

La protesi è stata ideata da Northwell Health, organizzazione che si occupa di salute senza fini di lucro, insieme a The Feinstein Institute for Medical Research ed Eschen Prosthetic and Orthotics, un distributore di prodotti ortopedici di New York.

FIN è realizzata in nylon rinforzato con fibre di carbonio, ha una suola adatta alle superfici umide e presenta aperture pensate per dare propulsione alla spinta in acqua.
Ogni protesi è progettata sull’anatomia del paziente e può essere modificata a seconda delle specifiche necessità e preferenze. Il costo è compreso tra 2500 e 15.000 dollari.

Nel 2018 questa protesi ha ricevuto l’approvazione per la messa in commercio da parte della FDA come «[510k] prosthetic and orthotic accessory, device di classe I».

A fine novembre è uscito uno studio pilota che dimostra la facilità di utilizzo e l’acquaticità di questa protesi (Goldstein, T., Oreste, A., Hutnick, G., Chory, A., Chehata, V., Seldin, J., Gallo, M. D. and Bloom, O. (2019), Pilot Study: Testing the FIN, a novel 3‐D printed amphibious lower limb prosthesis in a recreational pool setting. Journal of Injury, Function and Rehabilitation. Accepted Author Manuscript).

Allo studio hanno partecipato 10 persone con amputazione trans-tibiale. L’obiettivo era capire non solo la facilità d’uso ma anche di comparare questa protesi a quelle più note: FIN ha permesso di uscire dall’acqua in un tempo considerevolmente più corto rispetto a un’altra protesi Swim Ankle.
Per quanto riguarda i tempi richiesti per nuotare 25 metri, non sono state evidenziate differenze.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here