Ulcera cutanea: come recuperare funzione e forma

3311

Un percorso lungo e delicato accompagna i pazienti nella gestione e nel trattamento della grande obesità, delle piaghe da decubito e degli esiti da ustioni: pratiche chirurgiche e approcci riabilitativi intensivi sono al centro dei trattamenti, frutto di una ventennale esperienza dell’Istituto scientifico di Telese (BN) dell’Irccs Fondazione Maugeri. Obesità, grandi ustioni, ulcere hanno un denominatore comune: sono condizioni fortemente disabilitanti che necessitano di un intervento di natura polispecialistica, sviluppato attraverso un percorso graduale, con interventi che possono essere alimentari, fisioterapici, chirurgico-bariatrici, plastico-ricostruttivi, riabilitativi intensivi e corredato da supporto psicologico. «È fondamentale creare una rete polispecialistica intorno a questi pazienti», spiega Giovanni Di Caprio, direttore dell’Unità Operativa di Riabilitazione Morfo-Funzionale in Chirurgia Plastica Ricostruttiva dell’Istituto Scientifico di Telese, «in modo da organizzare una trama di supporto al paziente che deve essere guidato, controllato e sostenuto in ogni intervento, che si pone come obiettivo il ripristino delle forme corporee e delle funzioni, la riduzione delle disabilità e soprattutto il reinserimento sociale e lavorativo».