Spalla congelata e diabete

0
244

Una delle pratiche chirurgiche utilizzate per intervenire sulla spalla congelata, patologia assai dolorosa e insidiosa, è il rilascio della capsula tramite tecnica artroscopica.
Un team di Sigapore ha voluto indagare l’incidenza del diabete su questa pratica chirurgica, per la quale si ha un significativo numero di pazienti che a tre anni dall’intervento avvertono ancora dolore.

Il motivo di questa analisi è che sussiste una forte associazione tra il diabete mellito e lo sviluppo di una capsulite adesiva della spalla.
Lo studio ha valutato 56 pazienti operati dallo stesso chirurgo per spalla congelata idiopatica.
La capacità di movimento della spalla, il dolore e la funzionalità sono stati documentati in fase preoperatoria e a un anno di distanza dall’intervento tramite una serie di score, come il Constant Shoulder Score, l’Oxford Shoulder Score, lo University of California Los Angeles Shoulder Score.

Inoltre, i pazienti sono stati suddivisi in due gruppi: quelli con diabete e quelli senza diabete.
I risultati dei due gruppi sono stati comparati per mettere in evidenza eventuali differenze.
Le sole differenze riscontrate tra i due gruppi sono relative alla rotazione interna e alla flessione anteriore, più scarse nel gruppo dei diabetici.
Questa correlazione positiva può essere di aiuto per impostare un iter riabilitativo postoperatorio specifico per i pazienti con diabete.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here