Sindrome da conflitto sub-acromiale: esiti di esercizi alla spalla

0
287

L’impingement è una patologia della spalla che provoca dolore e difficoltà ad alzare l’arto superiore. Colpisce in prevalenza uomini e donne che usano la spalla ripetutamente nell’arco della giornata, che sia per ragioni lavorative o sportive. Quando un soggetto soffre di Sindrome da conflitto sub-acromiale (SIS), sente dolore anche durante la notte e fatica ad alzare il braccio e lo sente rigido. Questi soggetti vengono spesso avviati verso un trattamento fisioterapico conservativo, volto a cercare di evitare sia l’uso di farmaci pesanti che quello della chirurgia.

sindrome spalla

Un team di ricerca sud coreano ha osservato gli effetti che un setting di esercizi che coinvolgono la scapola può avere sulla distanza acromion-omerale (AHD) e sull’attività muscolare di pazienti affetti da questa sindrome. I risultati sono stati pubblicati all’interno dello studio “Effect of the scapula-setting exercise on acromio-humeral distance and scapula muscle activity in patients with subacromial impingement syndrome”.

Lo studio allestito dai ricercatori è basato su un campionamento trasversale, in cui sono stati coinvolti 28 pazienti affetti da SIS. Come prima cosa, gli studiosi hanno misurato la AHD con un’ecografia, e l’attività del muscolo serrato anteriore, dell’alto trapezio, del medio e del basso trapezio, con una elettromiografia: tutte le misure sono state confrontate tra pazienti che hanno fatto gli esercizi scapolari e quelli che non li hanno eseguiti.
Dalle misurazioni si evince che gli esercizi di questo tipo favoriscono il movimento passivo della spalla in elevazione di 60° sul piano della scapola. Inoltre, lo studio sembra dimostrare che questi esercizi consentono di aumentare la AHD e l’attività muscolare del settato anteriore e del medio e basso trapezio.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here