Scelta di dispositivi e ausili tecnici

1503

Il Tar Sicilia (provvedimento n. 144/2012) chiarisce che «Regioni e Ausl possono decidere di non acquistare direttamente e in blocco l’intera quantità di dispositivi e ausili tecnici per i loro assistiti, attraverso procedure a evidenza pubblica, scegliendo di permettere a ciascun assistito d’individuare il prodotto congeniale tra quelli riconosciuti omogenei, con addebito del relativo prezzo al Ssn nel limite fissato dalla Regione e pagamento dell’eventuale eccedenza a carico dell’assistito che abbia scelto una marca diversa. Il sistema di assistenza indiretta delineato dal dm in parola, dunque, non richiede l’espletamento di una gara per l’acquisizione dei prodotti ma semplicemente di una procedura volta a fissare i prezzi di rimborso massimi erogabili dall’Amministrazione in ipotesi d’acquisto diretto da parte del privato (al “solo e unico scopo della determinazione del massimo prezzo di rimborso da parte della Regione di determinati ausili”, Tar Lazio, sez. III, 4.3.2009, n. 2229)».