Una delle sfide maggiori nel progettare un intervento di artroplastica di ginocchio è individuare il sistema più adeguato tra quelli in commercio e la misura più corretta per il singolo paziente.
Questi sono due parametri fondamentali da soddisfare perché anche da essi dipende il corretto allineamento della protesi con le ossa del paziente e, quindi, il successo stesso dell’intervento.

Uno studio condotto da ricercatori indonesiani e olandesi evidenzia l’insufficienza del range di misure disponibili per le protesi di ginocchio (Budhiparama, N.C., Lumban-Gaol, I., Ifran, N.N. et al. Mismatched knee implants in Indonesian and Dutch patients: a need for increasing the size. Knee Surg Sports Traumatol Arthrosc, 2020).

Le differenze anatomiche del ginocchio tra soggetti olandesi e indonesiani sono infatti evidenti: in particolare, gli olandesi hanno dimensioni tibiali, AP femorale e ML femorale più grandi rispetto agli indonesiani.
Tuttavia, lo studio sottolinea che anche all’interno di uno stesso gruppo etnico possono esistere differenze sostanziali, che non sempre sono coperte dalle protesi in commercio.

I ricercatori hanno valutato le radiografie di 134 pazienti sottoposti ad artroplastica di ginocchio, 67 olandesi e 67 indonesiani, per individuarne le caratteristiche antropomorfiche e confrontarle con 9 sistemi di protesi (Vanguard, Genesis II, Persona Standard, Persona Narrow, GK Sphere, Gemini, Attune Standard, Attune Narrow e Sigma PFC): i risultati, come detto, evidenziano che non sempre le misure disponibili sono adeguate.
Lo studio ha un livello di evidenza III.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here