Un team di ricerca statunitense ha studiato l’impatto dell’intervento di protesizzazione di spalla sulla pratica del golf, evidenziando che molti pazienti sono in grado di tornare a giocare a 6 mesi dall’intervento (Salem, H. S., Park, D. H., Thon, S. G., Bravman, J. T., Seidl, A. J., McCarty, E. C., & Frank, R. M. (2020). Return to Golf After Shoulder Arthroplasty: A Systematic Review. The American Journal of Sports Medicine. https://doi.org/10.1177/0363546520923070).

Occorre, però, precisare che ciò è vero soprattutto per chi riceve una protesi anatomica completa, mentre per chi richiede una emiprotesi o una protesi inversa possono esserci maggiori difficoltà.
Lo studio in questione è una review sistematica condotta con il metodo PRISMA (Preferred Reporting Items for Systematic Reviews and Meta-Analysis) partendo dai motori di ricerca PubMed, Embase e Cochrane Library.
Gli studi individuati e rispondenti ai criteri di inclusione sono dieci.
Tra gli altri risultati – utili, secondo gli autori, a fisiatri e fisioterapisti – anche l’evidenza della mancanza di protocolli condivisi in questo ambito.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here