Misurare le prestazioni neuromotorie

1829

I sistemi motori, e quindi la precisione e prestazione del movimento, seguono una parabola ascendente: sono limitati nei bambini e si sviluppano nell’età pediatrica, per raggiungere in età adulta un picco che inizia però a declinare man mano che l’età avanza.
In letteratura esistono alcuni studi incentrati su alcuni dettagli dell’invecchiamento del sistema motorio, sicuramente confermati anche dall’esperienza.

Ecco quindi che docenti del Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina dell’Università di Udine e medici del Dipartimento di Neuroscienze dell’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata S.M. della Misericordia della stessa città hanno ideato e sviluppato una app capace di eseguire una rapida valutazione delle performance motorie di un soggetto: si tratta di MotorBrain, che riunisce in un unico device 6 tipologie di test motori che interessano la mano.

Ogni test richiede 3 prove, così da dare un risultato statisticamente più accurato.
Gli sviluppatori consigliano di eseguirli con entrambe le mani, prima la dominante. Da precisare che a oggi la app può essere utilizzata solo da soggetti privi di difetti motori e comunque rispondenti ad alcuni criteri posti in domande iniziali. È in studio il suo uso in pazienti affetti da specifiche patologie motorie, compresi bambini in età evolutiva.

Entriamo nel dettaglio dei test:
– 2 test sono dedicati all’accuratezza del movimento – si parla del test “cerchio precisione” e “quadrato precisione”, in cui il soggetto deve seguire i contorni delle immagini con il dito indice. Questo modulo permette di ottenere informazioni su “accuratezza”, “tempo di esecuzione” e “indice di scostamento”, ovvero la distanza tra percorso effettuato e percorso ideale;
– 2 test sono dedicati alla velocità di movimento – si parla di “cerchio velocità” e “linea zig-zag”. Nel primo il soggetto deve percorrere il perimetro del cerchio quante più volte possibile in un tempo definito. Nel secondo, invece, seguire la linea a zig-zag nel minor tempo. In entrambi i casi si raccolgono dati su “accuratezza”, “tempo di esecuzione”, “indice di scostamento” e “velocità di esecuzione”;
– 2 test sui tempi di reazione visivo-motoria – si parla di un “tapping test a due pulsanti”, in cui il soggetto deve schiacciare nel minor tempo possibile il pulsante che si accende, e un “tapping test a quattro pulsanti”, in cui si deve seguire una sequenza casuale. In entrambi i casi, si ottengono dati su “accuratezza”, “tempo di reazione” e “numero di taps eseguiti”.

Ovviamente la app permette anche di monitorare le variazioni sulle performance motorie del soggetto, ripetendo i test in tempi successivi e nelle medesime condizioni.
Inoltre, i dati raccolti vengono inviati in maniera anonima a un data base protetto e criptato, utilizzato da fisiatri, neurologi e fisioterapisti per finalità accademiche.
In particolare, si vuole definire e costruire un modello statistico della biomeccanica del movimento di precisione (precision grip) delle dita della mano destra e sinistra, nella popolazione normale, per classi di età con l’obiettivo primario di descrivere quantitativamente l’invecchiamento fisiologico. Nell’immediato, la app può essere usata per valutare le performance motorie di un soggetto e il loro andamento nel tempo. La app è disponibile per Android, iOS e Windows Phone.