Instabilità di caviglia, serve usare plantari con texture e cavigliere elastiche?

348

Uno studio cinese propone di utilizzare plantari con texture e cavigliere elastiche in sinergia per trattare l’instabilità di caviglia, una condizione che affligge una buona percentuale delle persone che hanno subito una o più distorsioni, incidendo negativamente sulla qualità del passo. Come dice il nome stesso, infatti, l’instabilità di caviglia porta a una percezione di costante disequilibrio e rende il passo incerto.

Il protocollo di studio

Gli autori hanno coinvolto nel loro lavoro 18 pazienti con instabilità di caviglia, chiedendo loro di svolgere 3 esercizi “single-lag landing” in diverse condizioni: con plantari lisci, con protusioni da 1 mm e con protusioni da 2 mm in associazione o meno con una cavigliera elastica a 8 fasce. I plantari sono tutti in etilene vinil acetato e sono stati personalizzati da un tecnico esperto.

L’atterraggio è stato effettuato su una piastra di forza, così da poter misurare per ogni ripetizione l’indice di stabilità posturale dinamica (DPSI) e le sue componenti nelle 3 direzioni, antero-posteriore (APSI), mediolaterale (MLSI) e verticale (VSI). È stato chiesto ai partecipanti di restare in equilibrio sulla gamba, una volta atterrati, per almeno 15 secondi, dato che gli studi già presenti in letteratura usano questo intervallo di tempo: ciò permette il confronto con dati ottenuti da altri team di lavoro.

Inoltre, per evitare che diversi tipi di scarpa possano influenzare i risultati ottenuti, i partecipanti hanno indossato scarpe selezionate dai ricercatori, tutte uguali, e calzini di cotone bianco. I partecipanti hanno eseguito 3 ripetizioni per ogni combinazione di ortesi.Oltre alle misurazioni oggettive, gli autori hanno raccolto anche risultati soggettivi attraverso una scala visuale analogica.

I risultati ci sono, ma ancora poco chiari

Stando a quanto indicato dallo studio, sembrerebbe che la cavigliera elastica a 8 fasce contribuisca a migliorare la stabilità della caviglia, anche se gli esiti migliori arrivano dalla combinazione tra cavigliera elastica e plantari con texture da 1 mm, almeno per la DPSI, l’APSI e la VSI. Non si hanno invece miglioramenti per la MLSI.

Gli autori sottolineano, inoltre, che l’uso del solo plantare con protusioni da 1 mm consente di migliorare la stabilità totale e quella antero-posteriore dei pazienti. In questo studio i plantari lisci sono quelli che offrono i risultati peggiori. Per concludere, la combinazione tra cavigliera elastica e plantare con protrusioni potrebbe essere utile per ridurre il rischio di distorsione in soggetti con instabilità di caviglia.

Lo studio è stato condotto dalla Shaanxi University of Science and Technology di Sian e dall’ospedale associato alla Xi ‘an Jiaotong University, dal Shandong Institute of Sports Science di Jinan e dalla Nanyang Technological University di Singapore.

Studio: Tang Y, Li X, Li Y, Liang P, Guo X, Zhang C, Kong PW. Effects of textured insoles and elastic braces on dynamic stability in patients with functional ankle instability. J Foot Ankle Res. 2023 Sep 13;16(1):59. doi: 10.1186/s13047-023-00662-8. PMID: 37705053; PMCID: PMC10498520