Gait Deviation Index per le degenerazioni della colonna

0
205

Uno studio statunitense del Texas Back Institute ha proposto l’uso del Gait Deviation Index (GDI) per valutare la presenza di anomalie nel passo in soggetti affetti da patologie spinali degenerative (Mar, D., Lieberman, I. & Haddas, The Gait Deviation Index as an indicator of gait abnormality among degenerative spinal pathologies, R. Eur Spine J, 2019).

Il GDI è un indice che deriva dal range of motion delle articolazioni delle gambe sempre più utilizzato nella gait analysis di pazienti neurologici e ortopedici.

Allo studio hanno partecipato quattro gruppi di persone: uno di soggetti sani, uno di pazienti con mielopatia spondilolitica cervicale, uno di adulti con scoliosi degenerativa e uno di individui con degenerazione lombare di primo livello.

Tutti e quattro i gruppi sono stati sottoposti a gait analysis e per tutti si è calcolato il GDI, che è risultato più basso nei gruppi di pazienti malati.
Tra tutti, il gruppo con degenerazione lombare aveva il GDI più basso (86 in media).
Inoltre, un risultato basso di GDI correla bene con la maggiore difficoltà a camminare dei soggetti.

I ricercatori ritengono quindi che lo score possa essere utile nelle degenerazioni spinali, anche se ulteriori studi sono necessari.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here