Feedback visivo per ridurre posizioni errate di ginocchio

0
129

Ci sono condizioni del ginocchio che favoriscono il verificarsi di lesioni, come il dislocamento mediale del ginocchio, situazione che si verifica durante l’allenamento fisico e che può essere predittrice di una lesione del legamento crociato anteriore o di dolore patellofemorale.

Le donne sono 6 volte più soggette a entrambi gli eventi rispetto agli uomini.
Inoltre, il massimo angolo di abduzione del ginocchio sviluppato da una donna durante un’attività dinamica è maggiore di quello di un uomo, così come più ampio è il movimento di abduzione totale del ginocchio.

Un team statunitense ha condotto uno studio all’interno di un laboratorio universitario per valutare se un feedback visivo del movimento della gamba sia di aiuto al soggetto per correggere le posizioni scorrette, mettendo così in protezione il ginocchio (Ashley N. Marshall, Jay Hertel, Joseph M. Hart, Shawn Russell, and Susan A. Saliba (2020) Visual Biofeedback and Changes in Lower Extremity Kinematics in Individuals With Medial Knee Displacement. Journal of Athletic Training In-Press).

Lo studio ha coinvolto 24 donne con dislocamento mediale del ginocchio, divise in modo casuale in due gruppi: uno di controllo e l’altro associato all’uso di feedback visivo.

Il secondo gruppo ha effettuato gli esercizi fisici proposti usando un modello digitale real time della propria gamba generato da Microsoft Kinect: il modello cambia colore in base all’angolo di abduzione usato.
Ogni partecipante ha effettuato 3 test.

I risultati mostrano l’utilità dello strumento: vedere che il movimento che si sta effettuando è scorretto consente di correggerlo, mettendo quindi in protezione le ginocchia.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here