In circa il 20% dei pazienti che si sottopongono a un’artroplastica totale di ginocchio (TKA) non migliora il sintomo dolore e quindi non si ha un pieno recupero del movimento.

Secondo ricercatori danesi dell’Aalborg University Hospital, una soluzione a questo dolore cronico residuo sarebbe un adeguato esercizio fisico: non essendoci però studi in letteratura che comprovino questa possibilità, i ricercatori hanno deciso di avviarne uno studio in cieco e randomizzato basato su 12 settimane di esercizi neuromuscolari (NEMEX-TJR – NEuroMuscular EXercise training program for patients with knee or hip osteoarthritis assigned for total joint replacement) associati a due sessioni di rieducazione del dolore (PNE).

Lo studio (Larsen, J.B., Skou, S.T., Arendt-Nielsen, L. et al. Neuromuscular exercise and pain neuroscience education compared with pain neuroscience education alone in patients with chronic pain after primary total knee arthroplasty: study protocol for the NEPNEP randomized controlled trial. Trials 21, 218, 2020) prevede l’arruolamento di 120 pazienti da dividere in modo casuale in due gruppi: uno di studio e uno di controllo.
A questo secondo gruppo verranno prescritte solo due sessioni di PNE in 6 settimane.

Il metodo NEMEX-TJR era già stato presentato in un precedente studio (Ageberg E, Link A, Roos EM. Feasibility of neuromuscular training in patients with severe hip or knee OA: the individualized goal-based NEMEX-TJR training program. BMC Musculoskelet Disord. 2010;11:126) e consiste in una serie di esercizi effettuati indossando dei pesi e focalizzando l’attenzione del paziente sulla qualità dell’allineamento degli esercizi, la corretta attivazione muscolare e la corretta scelta dei muscoli da contrarre.
Infine, viene data importanza al controllo posturale.

I ricercatori dovranno inoltre valutare anche l’uso di antidolorifici, verificando se i pazienti riescono a diminuirne le dosi durante il periodo di studio, oppure no, o addirittura siano costretti ad aumentarle.
I risultati saranno presentati appena lo studio sarà concluso e i dati raccolti saranno opportunamente studiati in maniera statistica.
I ricercatori prevedono di concludere la raccolta dati entro dicembre 2021.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here