Disabilità e sport, le iniziative di Exposanità

724

Da sempre Exposanità dedica spazio e attenzione al mondo dello sport come veicolo di inclusione e valore promotore di uguaglianza per le persone.
Se ne parlerà anche alla prossima edizione di Exposanità, mostra internazionale al servizio della sanità e dell’assistenza, a BolognaFiere dall’11 al 13 maggio 2022.

Exposanità si sviluppa in 7 saloni espositivi per fornire una panoramica completa su prodotti e servizi per gli ospedali, la diagnostica, la sanità digitale, l’ortopedia, la riabilitazione, la disabilità e l’assistenza.
In particolare, nell’ambito di Horus, rassegna di prodotti, servizi, iniziative per la disabilità, l’ortopedia e la riabilitazione verrà dedicato grande spazio al tema sport e disabilità attraverso l’esposizione di soluzioni per la pratica dello sport, approfondimenti, dimostrazioni e attraverso testimonianze di atleti e ambassador.

All’interno di Horus sarà presente un’area dimostrativa dedicata alle discipline sportive in collaborazione con il Comitato Italiano Paralimpico – Comitato Regionale Emilia Romagna. Durante le tre giornate di manifestazione i visitatori potranno assistere a un ciclo di tornei e gare animate da protagonisti del mondo dello sport, atleti e campioni paralimpici secondo un calendario di eventi con l’obiettivo di far conoscere e avvicinare alle tante discipline presenti, tra le quali segnaliamo: arrampicata, mountain bike, tiro con l’arco, tiro a segno, bocce, pesca sportiva, tennis e tennis tavolo, scherma, danza sportiva, canoa, calciobalilla, golf, rugby e arti marziali.

Tra gli ospiti di Exposanità, Mattia Cattapan, giovane sportivo padovano, paraplegico dopo un incidente e primo atleta disabile italiano a gareggiare contro atleti normodotati nella categoria Kart Cross.

La sua esperienza personale e la sua passione per i motori, lo hanno portato a realizzare un progetto per aiutare ragazzi e ragazze nella sua stessa condizione: CROSSabili, associazione no profit che offre alle persone con disabilità di prendere parte a una serie di attività finalizzate all’inclusione, alla condivisione, al divertimento, all’autonomia e allo sport.

Una storia che verrà raccontata nell’ambito di Living Library, inedita iniziativa che darà opportunità al pubblico della manifestazione di ascoltare e interagire con Mattia, che racconterà la sua ripartenza da zero e il suo ritorno alle competizioni sportive.

Infine, all’interno del programma convegni, il tema dello sport verrà affrontato mercoledì 11 maggio nel corso dell’appuntamento “Sport e Disabilità: autonomia, integrazione e successi paralimpici” a cura del Centro Protesi INAIL e in collaborazione con CIP Emilia Romagna, in programma dalle 14.00 alle 16.30.