La gestione delle fratture ha fatto progressi nel tempo, ma ci sono ancora ambiti di errore, soprattutto a livello dell’articolazione del gomito.

Quando la frattura occorre in tenera età può capitare che le cartilagini di accrescimento inizino a crescere in modo indisciplinato, portando a deformità dolorose e poco funzionali.

In questo caso, occorre sottoporre il paziente a osteotomia per cercare di correggere l’allineamento tra le diverse ossa dell’arto superiore.

In letteratura sono state descritte diverse tecniche di osteotomia, ma secondo alcuni autori manca ancora una tecnica adeguata a trattare deformazioni complesse associate alla deformazione della troclea e della fossa olecranica.

Gli stessi autori hanno descritto una nuova tecnica di osteotomia basata sull’accorciamento della cupola per correggere queste deformità multiplanari del gomito, presentando i passaggi chirurgici, le indicazioni e anche gli esiti aspettati (Krishna A, Kumar M, Singh P, Gupta V, Arora S. Shortening Dome Osteotomy for Correction of Complex Multiplanar Elbow Deformities: A New Surgical Technique. Tech Hand Up Extrem Surg. 2020 Oct 2. doi: 10.1097/BTH.0000000000000314. Epub ahead of print. PMID: 33017348)

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here