Artrosi di ginocchio, protocollo T2 per valutare la degenerazione meniscale

0
236

Il T2 mapping è un metodo che sfrutta la risonanza magnetica ad alto campo, da 1.5 T o 3 T, per individuare la qualità delle cartilagini e, più nel dettaglio, la quantità di acqua libera presente nel tessuto cartilagineo.
Si tratta di un dato importante, perché inversamente proporzionale alla quantità di proteoglicani presenti nella matrice.
Questa tecnica è in grado di evidenziate lievi alterazioni cartilaginee, che vanno perse con una risonanza magnetica tradizionale. Inoltre, questo metodo consente di ridurre le indagini in artroscopia, certamente più costose di un’indagine con imaging.

Uno studio condotto da ricercatori di Taiwan propone l’uso di un protocollo radiale per il T2 mapping, indicandolo come migliore per individuare lievi lesioni a livello dei menischi in pazienti con artrosi al ginocchio.
Piccolo il campione di riferimento, fatto di 40 partecipanti, 20 con diagnosi di gonartrosi e 20 sani. Gli autori hanno misurato e registrato i dati relativi al ginocchio destro di ogni partecipante, utilizzando una risonanza magnetica da 1.5 T dotata di una bobina a singolo canale per il ginocchio.

I valori di T2 relativi alla zona bianca del menisco, a quella rossa e al menisco nel suo insieme sono stati invece acquisiti utilizzando sia il protocollo convenzionale sia un metodo di mappatura radiale. Una volta ottenuti i dati si è proceduto all’esame statistico. I risultati ottenuti dalla simulazione e dai dati clinici confermano che il metodo T2 radiale è in grado di discriminare maggiormente le lesioni del protocollo convenzionale. Inoltre, i pazienti con artrosi di ginocchio presentano una media di T2 maggiore rispetto ai soggetti sani, di controllo: questo vale sia per le zone bianche del menisco che per quelle rosse e per il menisco totale.

Ecco i dati. Nei pazienti con artrosi il T2 medio nella zona bianca è di 9.33 ms, mentre nel controllo è di 6.04 ms; nella zona rossa il T2 medio è 9.18 nei pazienti artrosici e di 6.81 nel controllo. Infine, considerando tutto il menisco, si ottengono rispettivamente le seguenti medie: 9.26 contro 6.34. Inoltre, in tutte le regioni si sono individuate correlazioni tra il valore del T2 del menisco e l’indice algo-funzionale di Lequesne che indica la disabilità funzionale dovuta all’artrosi di ginocchio.
Più nel dettaglio, a valori inferiori dell’indice corrisponde una minore disabilità. Si può quindi dire che il protocollo per il calcolo radiale del T2 è una valida alternativa per valutare la degenerazione dei menischi si pazienti con artrosi e la sua progressione.

Lo studio ha visto la collaborazione della Chung Shan Medical University di Taichung, e relativo ospedale universitario, e del Shuang-Ho Hospital, del Wan Fang Hospital e della Scuola di Medicina della Taipei Medical University.

(Lo studio: Tsai PH, Wong CC, Chan WP. Radial T2* mapping reveals early meniscal abnormalities in patients with knee osteoarthritis. Eur Radiol. 2022 Mar 8. doi: 10.1007/s00330-022-08641-6. Epub ahead of print. PMID: 35258674)

Stefania Somaré