Al Gaetano Pini-CTO mindfullness per migliorare l’approccio ai pazienti

0
107

Ha preso avvio per il personale sanitario dell’ASST Gaetano Pini-CTO di Milano un corso di formazione sul Protocollo MBSR – Mindfullness Based Stress Reduction per migliorare l’approccio ai pazienti.
Migliorare la conoscenza di sé e dei propri modelli di reazione allo stress, avere una maggiore consapevolezza dei propri stressor e controllo delle emozioni sono gli obietti del corso di formazione sul MBSR destinato ai sanitari dell’ASST Gaetano Pini-CTO.

«Imparare a controllare lo stress e le emozioni», spiega la dott.ssa Raffaella Megali, parte del team della Cardiologia Riabilitativa dell’ASST Gaetano Pini-CTO, istruttore MBSR e referente scientifico del percorso di formazione, «specie nelle professioni sanitarie, a maggiore impatto emotivo è fondamentale per rispondere alle sollecitazioni esterne con professionalità e adeguatezza.

I professionisti che impareranno ad applicare il Protocollo MBSR noteranno un miglioramento delle relazioni interpersonali e di conseguenza con i pazienti e con i colleghi. Le persone saranno maggiormente in grado di prendersi cura di sé stessi e degli altri.

Inoltre, tale programma porterà a una maggiore attenzione al momento presente sviluppando anche la concentrazione e quindi migliorando la performance lavorativa. Sicuramente i maggiori beneficiari saranno i pazienti che troveranno degli operatori più disponibili all’ascolto e all’aiuto e sicuramente più motivati nel proprio lavoro di tutti i giorni».

Il Protocollo Mindfulness Based Stress Reduction, messo a punto sul finire degli anni ’70 da dott. Jon Kabat-Zinn, biologo americano, professore dell’Università degli Studi del Massachusetts è validato scientificamente: «da 30 anni questo metodo viene insegnato nell’Università, nelle Scuole di Formazione e negli ospedali negli USA, in Gran Bretagna, in Australia. Solo di recente ha avuto diffusione in Europa e in Italia siamo tra le poche strutture sanitarie a proporlo.

Ringrazio per questo la Direzione dell’ASST Gaetano Pini-CTO che ha dato la possibilità ai propri dipendenti di fare formazione sulla gestione dello stress, tema importante soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria determinata dalla pandemia da Covid-19 in cui gli operatori sanitari sono stati chiamati a gestire una situazione particolarmente complicata».

Il programma, che si svolge al Polo Fanny Finzi Ottolenghi, prevede 8 incontri settimanali di due ore ciascuno e una giornata intensiva di 6 ore. Durante il percorso si svolgeranno sedute di meditazione, pratiche di stretching yoga, contenuti teorici sullo stress e reazione allo stress, esercizi psicologici per sviluppare l’attenzione e sono previsti momenti di condivisione.

«La differenza con altre pratiche di mindfulness», spiega la dott.ssa Megali, «è che il Protocollo MBSR è un programma standard e ripetibile come format».

«L’avvio del corso di formazione sul Protocollo MBSR è sola una delle azioni che questa ASST ha intenzione di avviare nei confronti dei dipendenti. La pandemia, la campagna vaccinale e il perdurare dell’emergenza che ha impatti sulla vita quotidiana di tutti hanno messo a dura prova la resilienza del nostro personale sanitario.

Occuparci del benessere delle nostre persone significa migliorare i servizi offerti ai pazienti della nostra ASST che troveranno medici, infermieri, fisioterapisti più attenti e motivati, ma soprattutto più propensi all’ascolto», commenta la dott.ssa Paola Giuliani, direttore sanitario dell’ASST Gaetano Pini-CTO.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here