20 ottobre: (H)-Open Day Osteoporosi di Fondazione Onda

444

In occasione della Giornata Mondiale dell’Osteoporosi, il 20 ottobre, Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, promuove la settima edizione dell’(H)-Open Day dedicato alla salute delle ossa.
Porte aperte in oltre 100 ospedali del network Bollini Rosa che offriranno servizi gratuiti clinico-diagnostici e informativi.

L’osteoporosi è una condizione silente e asintomatica che porta a un progressivo deterioramento delle ossa a causa della riduzione di massa minerale.
Questo processo aumenta la fragilità dell’osso, esponendo i soggetti che ne sono colpiti a un rischio maggiore di fratture spontanee o frutto di traumi anche di lieve entità.

Stando ai dati del report 2021, “The Scorecard for Osteoporosis in Europe” (SCOPE) dell’International Osteoporosis Foundation, nel nostro Paese si stima che le persone colpite da osteoporosi siano quasi 4,4 milioni, con un’incidenza prevalente tra le donne, che rappresentano quasi l’80%.

Più in dettaglio, tra gli over 50, ne sono affette il 23,4% delle donne a fronte del 6,9% di uomini. Alla luce di questo scenario, è fondamentale sensibilizzare la popolazione sull’importanza della prevenzione primaria e della diagnosi precoce.

L’importanza di prevenzione e diagnosi precoce

Per rispondere a questa esigenza, Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, in occasione della Giornata Mondiale dell’Osteoporosi, ha promosso l’(H)Open Day dedicato alla salute delle ossa aprendo le porte a oltre 100 ospedali del network Bollini Rosa.

«Obiettivo di questa iniziativa, giunta alla sua 7ª edizione, è sensibilizzare la popolazione sull’importanza della prevenzione primaria, attraverso l’adozione di corretti stili di vita fin dalla giovanissima età e un corretto introito di calcio e vitamina D, secondo un’alimentazione equilibrata e adeguata», ha commentato la Presidente di Fondazione Onda, Francesca Merzagora.

«Nell’ambito della prevenzione gioca un ruolo strategico anche la diagnosi precoce per impedire il verificarsi delle fratture da fragilità che rappresentano la complicanza più temibile e invalidante dell’osteoporosi. Ecco perché l’(H)-Open Day di Fondazione Onda è una valida occasione per offrire alla popolazione strumenti di prevenzione e sensibilizzazione su questa patologia».

Le strutture aderenti del network Bollini Rosa e i servizi offerti

Le oltre 100 strutture del network dei Bollini Rosa che hanno aderito all’iniziativa, nella giornata del 20 ottobre offrono servizi gratuiti clinico-diagnostici e informativi alla popolazione femminile tra cui: visite endocrinologiche, reumatologiche, esami e prelievi, info point, conferenze e distribuzione di materiale informativo. Consultando il sito www.bollinirosa.it sarà possibile consultare i servizi offerti, le modalità di prenotazione ed erogazione, oltre alle strutture disponibili a livello regionale e provinciale.

L’iniziativa gode del patrocinio di Fondazione Italiana Ricerca sulle Malattie dell’Osso (FIRMO), Società Italiana della Menopausa (SIM), e Società Italiana di Reumatologia (SIR), e del contributo non condizionante di SPA, Società Prodotti Antibiotici.

Elena D’Alessandri