Numeri record per la microchirurgia del piede

0
136

Numeri record per la microchirurgia del piedeNell’edizione 2017 del Rapporto Istat “La vita delle donne e degli uomini in Europa” si legge che gli uomini hanno mediamente una percezione migliore della propria salute rispetto alle donne. Entrambi i sessi sono felici dell’aumento della vita sana.
Se questa percezione è tanto positiva è anche grazie all’aumento, negli ultimi anni, degli interventi di microchirurgia su distretti corporei una volta poco valutati.
Un esempio sono i piedi.
Nell’ultimo anno è aumentato di molto il numero degli interventi per alluce valgo, per esempio, ma non solo: dito a martello, metatarsalgia, alluce rigido e neuroma di Morton sono le altre situazioni da riparare.
Una buona struttura del piede consente, infatti, di mantenere un buon atteggiamento scheletrico e, di conseguenza, il benessere psico-fisico dell’individuo.
Secondo dati aggiornati, da gennaio a settembre 2017 sono stati effettuati 5371 interventi con la tecnica Percutaneous Bianchi System, ideata e utilizzata dall’équipe di lavoro del dottor Andrea Bianchi, fondatore e direttore per la divulgazione del processo PBS per la cura dell’alluce valgo.
Di questi, la maggior parte degli interventi è avvenuta in Puglia (1083), a seguire, Lombardia, Emilia Romagna, Abruzzo, Lazio, Marche, Sicilia, Liguria, Umbria, Piemonte, Calabria, Trentino Alto Adige, Campania, Toscana e Veneto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here