Patologia degenerativa, prevenzione e cura

2205

Sabato 11 aprile, a Limbiate (MB). L’obiettivo del convegno “Patologia degenerativa, prevenzione e cura” è presentare un aggiornamento nell’ambito della prevenzione e del trattamento delle patologie ortopediche cronico-degenerative. L’apparato muscolo-scheletrico è particolarmente vulnerabile a traumi, sovraccarichi e malattie infiammatorie e il conseguente danno tissutale può cronicizzarsi, specie quando la causa scatenante non è tempestivamente riconosciuta e rimossa. Soprattutto quando ci si avvicina alla terza età le patologie ortopediche cronico-degenerative sono la principale causa di dolore e di menomazioni fisiche nella popolazione. Il trattamento di tali patologie riveste pertanto un notevole interesse, sia per l’alta incidenza sia per l’importanza dei sintomi. Il progressivo aumento dell’aspettativa di vita, associato a una crescente esigenza di mantenimento di una buona funzionalità motoria, ha portato la comunità scientifica a concentrarsi sulla prevenzione e cura di queste patologie. L’approccio riabilitativo si è evoluto divenendo più specifico e offrendo un trattamento finalizzato a ogni diversa forma di invecchiamento dell’apparato muscolo-scheletrico. La chirurgia è migliorata nelle tecniche e nei materiali, divenendo sempre meno invasiva e garantendo risultati più duraturi nel tempo; la sostituzione articolare, indicata nei casi più avanzati, si è diffusa soprattutto grazie all’introduzione dei principi della chirurgia mininvasiva. In particolare, durante questa giornata verranno approfonditi i quadri degenerativi più frequenti dei distretti articolari di spalla, ginocchio, anca e caviglia. Si darà spazio alla prevenzione e si presenteranno proposte terapeutiche innovative nell’ambito dell’ingegneria dei tessuti, specie per quanto riguarda il trattamento riparativo/rigenerativo delle lesioni della cartilagine. Il convegno è organizzato dall’equipe del prof. Peretti, responsabile della Divisione Euorr (Equipe Universitaria di Ortopedia Rigenerativa e Ricostruttiva) con sede presso l’Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano.