Mal di schiena cronico: quali sono i rimedi più utilizzati?

1174

In una review condotta da ricercatori cinesi e statunitensi si è indagato quali siano i trattamenti più utilizzati per trattare il mal di schiena cronico e quali siano le evidenze di efficacia (Zhao, L., Manchikanti, L., Kaye, A.D. et al. Curr Pain Headache Rep (2019) 23: 86. https://doi.org/10.1007/s11916-019-0821-x).

In circa un terzo dei pazienti che soffrono di dolore lombare cronico la causa è un’evidente lesione o degenerazione dei dischi intervertebrali lombari, senza presenza di ernie.

Per quanto riguarda i trattamenti, nella maggioranza dei casi si utilizzano vie conservative come riabilitazione biopsicosociale multidisciplinare, terapie fisico manuali di varia natura o i farmaci.
Esistono però anche modalità rigenerative, come iniezione a livello dei dischi di varie sostanze, e l’uso di iniezioni epidurali per ridurre il dolore.

Infine, vi è l’approccio chirurgico. Elenco a parte, lo studio ha messo in evidenza che per nessuna di queste tipologie di trattamento esiste una reale evidenza scientifica di efficacia, il che corrisponde alla mancanza di consenso esistente tra i diversi professionisti del settore nel decidere come intervenire in questi casi.

Più nel dettaglio, solo percorsi ben costruiti di riabilitazione bio-psicosociale e iniezioni epidurali hanno moderate evidenze di efficacia, mentre le terapie rigenerative hanno un livello di evidenza da 3 a 4.
Le altre vie hanno tutte evidenze davvero scarne.
Lo studio suggerisce la necessità di approfondire ulteriormente il tema, magari per individuare linee guida condivise.

Stefania Somaré