Exposanità: a Bologna in aprile un’occasione di aggiornamento

171

È stata presentata ieri a Milano la 23a edizione di Exposanità che si terrà dal 17 al 19 aprile prossimi in contemporanea con Cosmofarma Exhibition (19-21 aprile), offrendo un giorno in comune, il venerdì, per chi volesse visitare entrambe le manifestazioni e dare un’occhiata anche al mondo del farmaco, con in quale hanno a che fare quotidianamente pressoché tutti i pazienti che hanno bisogno di prodotti ortopedici e di cicli di riabilitazione.

Ivo A. Nardella, ad BOS e Gruppo editoriale Tecniche Nuove

L’edizione di quest’anno si concentrerà sull’importanza delle risorse umane e sulla valorizzazione delle competenze come strumento chiave per assicurare qualità e tenuta del sistema sanitario. È ormai chiaro, infatti, che il personale sanitario rappresenta l’infrastruttura portante e più significativa dell’SSN e che è opportuno, o meglio necessario, prendersene cura con attenzione.

Francesca Ferilli, direttrice generale BOS

I numerosissimi stand espositivi presenti in fiera offriranno l’opportunità ai visitatori di visionare e valutare i prodotti più innovativi in diversi ambiti di applicazione. È un’occasione per aggiornarsi in un sol colpo sull’ampia offerta che propone il mercato, ma anche per incontrare colleghi che svolgono la stessa professione o per intrecciare un dialogo e un confronto proficuo con figure limitrofe che possono essere sinergiche nella presa in carico dei pazienti a 360°.

Marilena Pavarelli, project manager di Exposanità

Sulla piattaforma digitale di Exposanità 2024 è già possibile consultare il catalogo degli espositori, i prodotti delle aziende e il programma dei convegni, davvero ampio, articolato e molto interessante per chi si occupa di ortopedia, sanitari, presidi ortopedici, riabilitazione.

Ogni tema verrà trattato in modo approfondito attraverso relazioni di figure professionali con competenza specifica e, in molti casi, sarà arricchito dalla presentazione di esperienze già realizzate.

I progressi enormi della tecnologia, l’avanzare della digitalizzazione, la disponibilità di intelligenza artificiale sono tutti strumenti utili per la sanità del futuro che però non possono e non dovrebbero mai essere svincolati dalle competenze professionali di chi li utilizza. La salute è un ambito delicato e ai vertici dell’attenzione della popolazione. Personale formato, aggiornato, motivato, empatico e, possibilmente, adeguatamente retribuito fa già oggi, e continuerà a fare la differenza nella gestione dell’assistenza al singolo paziente bisognoso di cure e di riabilitazione.

Appuntamento a Exposanità, dal 17 al 19 aprile 2024 e a Cosmofarma Exhibition dal 19 al 21 aprile 2024, presso BolognaFiere.