Uno studio giapponese ha indagato la relazione esistente tra forza del muscolo estensore del ginocchio, allenamento cardiorespiratorio e salute delle ossa, con la seguente motivazione: apparato cardiocircolatorio e muscolo estensore del ginocchio sono tra i più coinvolti in tutte le tipologie di allenamento fisico (Ohta T, Nagashima J, Fukuda W, Sasai H, Ishii N. Association of knee extensor muscle strength and cardiorespiratory fitness with bone stiffness in Japanese adults: A cross-sectional study. J Epidemiol. 2021 Apr 10. doi: 10.2188/jea.JE20200581. Epub ahead of print. PMID: 33840650).

Lo studio ha coinvolto 8829 adulti, dei quali 3731 uomini e 5098 donne, di età maggiore di 45 anni. Ognuno è stato sottoposto a un esame medico, ha risposto a un questionario relativo gli stili di vita e ha eseguito due test di estensione del ginocchio, uno massimale e l’altro sub-massimale.

Gli autori hanno anche valutato la salute delle ossa con indici specifici.
Sono stati individuati 542 uomini (14,5%) e 978 donne (19,2%) con tendenza ad avere ossa deboli: interessante osservare l’esistenza di una correlazione inversa con la forza del muscolo estensore del ginocchio.
Non è stata, però, trovata alcuna associazione tra forza muscolare, allenamento cardiocircolatorio e tendenza ad avere ossa deboli: ciò significa che i due fattori si associano in modo additivo e non sinergico nel favorire la salute delle ossa.
È probabile, hanno concluso gli autori, che mantenere un buon allenamento sia muscolare sia cardiocircolatorio concorra a mantenere alta la salute delle ossa.
In ogni caso, sono necessari ulteriori studi.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here