Molti di coloro che soffrono di artrite reumatoide sviluppano alterazioni anatomiche al piede, dovute per lo più a modificazioni articolari.
Come conseguenza, spesso devono ricorrere a calzature su misura, che hanno un impatto sul dolore da basso a medio.

Uno studio olandese ha presentato un nuovo protocollo per ottimizzare la produzione di calzature su misura basato su feedback ottenuti da un plantare interno capace di misurare la pressione alla quale il piede è sottoposto (Tenten-Diepenmaat M, Dekker J, Twisk JWR, Huijbrechts E, Roorda LD, van der Leeden M. Outcomes and potential mechanism of a protocol to optimize foot orthoses in patients with rheumatoid arthritis. BMC Musculoskelet Disord. 2020;21(1):348. Published 2020 Jun 4. doi:10.1186/s12891-020-03364-5).
Lo studio ha anche valutato gli outcome sul dolore, sulla funzionalità e sulla pressione plantare dopo tre mesi di utilizzo dell’ortesi e la relazione esistente tra i cambiamenti nella pressione sull’avampiede, il dolore e la funzionalità.

Le ortesi sono state testate su 45 soggetti: di questi solo 38 sono arrivati a fine studio. I risultati hanno individuato cambiamenti significativi nel sintomo dolore, nella funzionalità fisica e nella pressione dell’avampiede, anche se non si è evidenziata alcuna relazione fra i tre fattori.

I ricercatori dimostrano, in ogni caso, che calzature realizzate sulla base di questo protocollo consentono di ridurre molto o moltissimo il sintomo doloroso. Un vantaggio da considerare.

Stefania Somaré

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here