Piccole ulcere: vantaggi dei sistemi multistrato

I bendaggi anelastici multicomponente e multistrato sono il trattamento compressivo di scelta per il trattamento delle ulcere venose degli arti inferiori, poiché esercitano un’elevata pressione in posizione eretta partendo da una pressione bassa e confortevole in posizione supina. La notevole differenza tra pressione in posizione eretta e pressione supina corrisponde a un’elevata “stiffness” (rigidità).

Le calze elastiche esercitano una pressione e rigidità inferiore rispetto ai bendaggi multistrato e hanno un grado di raccomandazione inferiore per il trattamento delle ulcere.

Tuttavia, sovrapponendo due calze diverse, sia la pressione sia rigidità aumentano e possono essere efficaci nel trattamento dell’ulcera venosa agli arti inferiori. Trenta pazienti con ulcere venose degli arti inferiori (18 donne e 12 uomini, età 54-85 anni; superficie media dell’ulcera 6.5 ± 2,1 cm², durata media dell’ulcera 3,3 ± 1,9 mesi) sono stati divisi in due gruppi in modo randomizzato e trattati con due sistemi di compressione: il primo gruppo con un kit per ulcera a due strati costituito da un gambaletto antitromboemolico (24 mmHg) e uno in gomma naturale certificato Ral (23-32 mmHg); il secondo con un sistema di bendaggio anelastico applicato a piena estensione della benda dalla base delle dita dei piedi fino al ginocchio. La pressione d’interfaccia è stata misurata in posizione supina e in piedi con un sistema pneumatico e l’indice statico di stiffness (Ssi) è stato calcolato sottraendo la pressione supina dalla pressione in piedi. Ai pazienti è stato chiesto d’indossare i loro sistemi di compressione per una settimana; quelli trattati con il sistema multistrato sono stati autorizzati a togliere lo strato esterno di notte.

Misurata la pressione e calcolato l’Ssi al momento dell’applicazione dei sistemi compressivi, la sonda di misurazione della pressione è stata mantenuta in sede e la pressione è stata misurata ogni giorno per osservarne l’andamento nel tempo. Ogni settimana la medicazione in schiuma di poliuretano è stata cambiata e il sistema di compressione riapplicato; i pazienti sono stati monitorati settimanalmente per tre mesi.

La tolleranza dei sistemi di compressione è stata buona, specie per il bendaggio compressivo. Il dolore indotto dalle ulcere (valutato in base al punteggio Vas) è diminuito con entrambi i trattamenti da 5,5 ± 1,2 a 2,1 ± 0,6). I valori di pressione media (mmHg) in posizione supina e in piedi sono stati di 45,8 ± 5,8 e 55,2 ± 5,1 nel kit per ulcera, 69,5 ± 5,8 e 94,8 ± 10 per il bendaggio. I corrispondenti valori Ssi sono stati 9,3 ± 4 (calze multistrato) e 25,3 ± 6,1 (bendaggio).

Le differenze sono statisticamente significative (P <0,001).

Dopo 24-48 ore la perdita di pressione in posizione supina e in piedi era di 6,1% e 5,4% con il sistema di calze multistrato, ma 42,1% e 36,1% con il sistema di bendaggio (p <0,001), così che il range di pressione del sistema si è avvicinato a quello del bendaggio; 28 ulcere sono guarite entro tre mesi, 13/15 nel gruppo trattato con calze, 15/15 nel gruppo trattato con bendaggio, 2 ulcere non guarite nel gruppo con calze sono poi effettivamente guarite 1 dopo altre 2 settimane, 1 dopo 3 settimane.

Il tempo medio di guarigione è stato leggermente più corto con il bendaggio 9,7 ± 1,5 settimane contro 10,3 ± 2,3 settimane del sistema di calze multistrato. Il sistema di calze multistrato per ulcera è risultato perciò molto efficace nell’indurre la guarigione dell’ulcera con un tempo leggermente più lungo rispetto alle bende anelastiche, pur in misura non statisticamente significativa.

È lievemente meno confortevole rispetto alle bende anelastiche per la pressione alta che raggiunge; questo svantaggio, però, è compensato dalla possibilità di auto-applicazione da parte dei pazienti senza l’assistenza di medici o infermieri.

La spiegazione della sua efficacia potrebbe essere l’alta pressione in piedi e di lavoro esercitata, simile a quella dei bendaggi multistrato, almeno dopo 1-2 giorni quando vi è una perdita notevole della pressione esercitata dal bendaggio. Poiché lo strato esterno viene rimosso di notte, la pressione a riposo dello strato che mantiene la medicazione è ben tollerato.

L’efficacia del sistema di calze multistrato merita di essere testata in studi più ampi, ma sembra promettente almeno per curare ulcere “non complicate” con una superficie inferiore a circa 10 cm² e una duratura inferiore ai 6 mesi.

Giovanni Mosti
reparto di Angiologia, Clinica MD Barbantini, Lucca

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Ortopedici e Sanitari © 2017 Tutti i diritti riservati