Corso di laurea in Tecniche Ortopediche: troppa teoria, poca pratica

Diana

La formazione universitaria per i tecnici ortopedici è strutturata su materie prettamente mediche e, secondo Diana Scardanzan del Centro Ortopedico Essedi di Marnate (VA) e docente all’Università degli Studi di Milano, «poco affini al ruolo del tecnico ortopedico. Molto del tempo è destinato alla teoria sottraendo ore al tirocinio, che ha la funzione di preparare gli studenti e agevolarne l’inserimento nel mondo del lavoro. La formazione deve rispondere ai massimi livelli alle richieste del mercato e al costante miglioramento delle tecnologie e dei procedimenti. È necessario un cambiamento, che sposti i programmi più sullo specifico tecnico-pratico. I corsi di laurea in Tecniche Ortopediche andranno quindi aggiornati anche in un ambito tecnico e inserirsi in un Politecnico, dove gli studenti avranno a disposizione strumenti tecnologici per imparare a sviluppare protesi e ortesi e svolgere progetti di ricerca».

Condividi quest’articolo
2 total comments on this postInvia il tuo
  1. Carissima collega,
    putroppo hai ragione anche a firenze dove abito e dove svolgo la mia attività di tecnico ortopedico il tirocinio è quasi inesistente e quel poco, fatto da dei colleghi che lo fanno come” volontariato”…….
    Cosa succede a questi ragazzi dopo aver studiato per tre anni ? Non trovano lavoro in quanto non gli è stato insegnato niente di quello che serve veramente per svolgere un attività professionale, per cui a volte è meglio assumere un apprendista generico e tiralrlo su da noi (alla vecchia maniera artigianale).
    saluti
    Alessandro Sarti

  2. Da quello che ho potuto personalmente verificare negli ultimi tempi, ora si ha la possibilità di utilizzare materiali continuamente innovativi e di trattarli con macchine controllate in modo computerizzato. Quindi concordo con l’articolo citato.
    Certo conoscere l’anatomia (e il trattamento di lesioni cutanee vascolari, ecc.) necessita, ma è indispensabile la capacità di padroneggiare mezzi tecnologicamente avanzati e aggiornati.
    Il Politecnico, con lezioni di disegno tecnico, scienza dei materiali, elettronica e informatica, senza dimenticare la meccanica, appare il luogo da frequentare per poi utilizzare nella vera pratica quanto appreso.

Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Ortopedici e Sanitari © 2017 Tutti i diritti riservati